venerdì 11 gennaio 2013

PELLE TONICA

Per assottigliare la pelle è necessario uno scrub 2 volte a settimana. Un gommage a regola d'arte richiede prima un bagno di vapore che ammorbidisca la pelle: basta lasciare scorrere per 5 minuti l'acqua bollente nella cabina della doccia, poi si passa allo scrub.
Nelle zone delicate come addome e seno si può fare un gommage leggero oleoso a base di farina di semi di lino.
Nei punti dove la pelle è più spessa come su gambe, gomiti e ginocchia va bene un peeling al burro di karitè o miele con sali marini che levigano e svolgono una azione drenante.
Per una cura d'urto oltre alla crema ci vuole anche l'olio: l'abbinamento tra i due prodotti crea una sinergia perfetta: l'idratante disseta e l'olio nutre.
Il modo migliore per sfruttare le due azioni è alternare i trattamenti: al mattino la crema e la sera l'olio.
Gli oli più adatti sono quelli di argan e di avocado perché contengono grassi affini a quelli della pelle.
Ottimo anche quello di soia ricco di isoflavoni, sostanze simili agli estrogeni che stimolano le cellule a produrre collagene e a riparare i tessuti.

IL TRUCCO DAI TONI PASTELLO

Le tonalità pastello sono da sempre i colori più in voga.
Illuminanti, primer e basi saranno indispensabili per nascondere i difetti.
Partite dalla base e scegliete un fondotinta arricchito da micro perle luminose .
Poi ci sono le palpebre: le nuance pastello stanno meglio a chi ha la carnagione chiara e capelli chiari, per le more meglio accostare a questi colori anche toni come il nero e il marrone.
Se la pelle del contorno occhi appare stanco e segnato scegliete tonalità arricchite da micro polveri riflettenti.
Sulle labbra vanno bene colori come mandarino e ciliegia: i nuovi rossetti sono leggeri, nutrono, colorano e risplendono sulle labbra senza appesantire troppo.
Infine il fard mettetelo sfumando dagli zigomi alle tempie.
CONSIGLIO: se non state a casa e avete dimenticato il blush, usate il vostro rossetto: ne basta un tocco sulle guance da sfumare con le dita.