domenica 13 gennaio 2013

COME SCEGLIERE IL DEODORANTRE GIUSTO

Per tenere sotto controllo il sudore e il suo odore (scusate il giro di parole) le aziende cosmetiche hanno fabbricato deodoranti che agiscono in modo diverso.
  1. GLI ANTI TRASPIRANTI limitano la sudorazione provocando una parziale occlusione dei pori e sono indicati in caso di sudorazione eccessiva;
  2. I COPRENTI si servono di oli essenziali ed estratti naturali che nascondono gli odori anche se per poche ore:
  3. GLI ASSORBENTI a base di ossido di zinco, magnesio e calcio che catturano le sostanze volatili che provengono dal sudore e prevengono i cattivi odori;
  4. GLI ANTI MICROBICI, invece, contrastano la proliferazione dei batteri;
  5. GLI ANTI ENZIMATICI abbassano il PH della pelle impedendo ai batteri di svilupparsi.
L'importante è avere una buona pulizia e mettere il prodotto sulla pelle pulita e asciutta.

venerdì 11 gennaio 2013

PELLE TONICA

Per assottigliare la pelle è necessario uno scrub 2 volte a settimana. Un gommage a regola d'arte richiede prima un bagno di vapore che ammorbidisca la pelle: basta lasciare scorrere per 5 minuti l'acqua bollente nella cabina della doccia, poi si passa allo scrub.
Nelle zone delicate come addome e seno si può fare un gommage leggero oleoso a base di farina di semi di lino.
Nei punti dove la pelle è più spessa come su gambe, gomiti e ginocchia va bene un peeling al burro di karitè o miele con sali marini che levigano e svolgono una azione drenante.
Per una cura d'urto oltre alla crema ci vuole anche l'olio: l'abbinamento tra i due prodotti crea una sinergia perfetta: l'idratante disseta e l'olio nutre.
Il modo migliore per sfruttare le due azioni è alternare i trattamenti: al mattino la crema e la sera l'olio.
Gli oli più adatti sono quelli di argan e di avocado perché contengono grassi affini a quelli della pelle.
Ottimo anche quello di soia ricco di isoflavoni, sostanze simili agli estrogeni che stimolano le cellule a produrre collagene e a riparare i tessuti.

IL TRUCCO DAI TONI PASTELLO

Le tonalità pastello sono da sempre i colori più in voga.
Illuminanti, primer e basi saranno indispensabili per nascondere i difetti.
Partite dalla base e scegliete un fondotinta arricchito da micro perle luminose .
Poi ci sono le palpebre: le nuance pastello stanno meglio a chi ha la carnagione chiara e capelli chiari, per le more meglio accostare a questi colori anche toni come il nero e il marrone.
Se la pelle del contorno occhi appare stanco e segnato scegliete tonalità arricchite da micro polveri riflettenti.
Sulle labbra vanno bene colori come mandarino e ciliegia: i nuovi rossetti sono leggeri, nutrono, colorano e risplendono sulle labbra senza appesantire troppo.
Infine il fard mettetelo sfumando dagli zigomi alle tempie.
CONSIGLIO: se non state a casa e avete dimenticato il blush, usate il vostro rossetto: ne basta un tocco sulle guance da sfumare con le dita.

giovedì 3 gennaio 2013

JEANS CONTRO LA CELLULITE

Un rimedio per contrastare la cellulite arriva dai jeans: avete capito bene.
Grazie al suo contenuto nel film molecolare che lo riveste e che rilascia piano piano sulla pelle una soluzione a base di caffeina, escina e vitamine E è capace di diminuire il giro coscia di 2 cm.
Non solo elimina i cuscinetti ma lascia la pelle morbida e levigata: va messo per 28 giorni e tolto ogni 6.
Dopo 4 cicli prendete il metro e misuratevi e se il risultato non vi soddisfa continuate con un nuovo trattamento.
Al posto dei jeans potete anche provare i pants e le calze:  i PANTS COFFEE di MY SHAPE, contenente migliaia di microsfere alla caffeina, provvederanno a ridisegnare la vostra siluette.
Lo stesso principio è contenuto nelle calze lanciate da WOLFORD: SLIM CARE 20 TIGHTS durano 6 lavaggi ma potete continuare ad indossarli fino a che non si smaglieranno.