lunedì 5 novembre 2012

PARTE 6 : TRUCCO NON TRUCCO

IL TREND: I colori vanno scelti in base ai toni della carnagione e dei capelli.
Ecco le regole base: per esaltare le bionde e ottenere un aspetto fresco e radioso è preferibile optare su una scala che va dal beige al rosa pallido.
Questi toni consentono di ravvivare il colorito anche delle castane chiare, che a volte tende all'opaco.
Mentre i beige-bruni che hanno una punta di rosso esalatno i toni già caldi delle more.
Per le pelli olivastre, via libera ai tocchi dorati e ambrati.
TRUCCO LUCIDO: più che percepire la consistenza del rossetto, questo trucco punta tutto sulla luminosità.
Naturalmente i gloss sono il clou per regalare alle labbra l'effetto light, con un risultato iridescente.
Ma anche i nuovi rossetti hanno formule trasparenti, cangianti e nacrè grazie a microparticelle che, proprio come i diamanti, riflettono la luce a 360°.
Un unico accorgimento: vanno applicati senza uscire dai contorni e, allora, sono perfetti per regalare l'effetto volume.
TRUCCO OPACO: l'effetto mat, tipico dei rossetti long lasting, è perfetto per ridimensionare con facilità i volumi delle labbra troppo carnose.
Se volete una bocca definita, contornatela con una matita neutra a mina morbida e sfumatela bene: il tratto non si deve percepire una volta applicato il rossetto.
E' una tecnica valida anche per le labbra segnate, perchè così vengono mimetizzati i piccoli difetti.
L'idea in più? per renderle più luminose applicate con il polpastrello un tocco di polvere con microglitter chiari, solo al centro delle labbra.
METALLIZZATO: i colori sparkling brillano di luce, ma sono meno volumizzanti rispetto a quelli lucidi e i loro riflessi cangianti illuminano le labbra, ma tendono a sfumarne i contorni.
Quindi se volete rendere la bocca più carnosa, prima di applicare il rossetto, definitela con la matita tono su tono; oppure sovrapponete un tocco di gloss, solo al centro delle labbra: diventeranno più morbide e tonde.

LA LINEA PURE & NATURAL DELLA NIVEA

La linea NIVEA con il 95% di ingredienti naturali riesce a soddisfare molte esigenze: benessere, salute, sicurezza e comunque bio.
Ce ne sono di tutti i tipi del latte detergente al deodorante, dall'idratante alla crema rassodante.
Nivea risponde con tante novità VISAGE, BODY, BABY e con formule rinnovate come gli ingredienti BIO OLIO DI ARGAN, con proprietà nutrienti, BIO ALOE VERA, con proprietà idratanti.
Ma anche BURRO DI KARITE' ORGANICO lenitivo e lipidi OMEGA 6 naturali per prevenire eritemi e irritazioni.
Tutta la linea è senza parabeni, siliconi, senza coloranti, senza oli minerali.
Per questo resta la linea più "PURA" che c'è.

PELLE RADIOSA CAMBIANDO CREMA

Per ottenere migliori risultati dagli idratanti è consigliabile cambiare crema ogni 2/3 mesi, in questo modo avrete l'opportunità di sperimentare nuove formulazioni capaci di regalare un aspetto rigenerante.
Creme e  fluidi sono formulati per essere assorbiti subito: ecco come fare.
- Prelevate una dose di prodotto e ripartitelo fra fonte, zigomi e mento;
- Con i palmi delle mani effettuate pressioni che partono dal centro del viso verso l'esterno;
- Infine picchiettate con i polpastrelli prima le sopracciglia poi gli zigomi e infine il mento.

UNGHIE SEMPRE IN ORDINE

Avere una manicure a posto è alla base dell'ordine.
Per prima cosa bisogna usare la superficie delle unghie; basta avere un buffer e passarlo sulle unghie così da rendere le unghie più lucide rimuovendo i riflessi opachi lasciati da saponi e detersivi.
Tutto ciò va fatto al massimo una volta a settimana.
Ora passiamo alle cuticole: basta applicare sul contorno dell'unghia un olio ammorbidente e poi rimettere dentro le cuticole con un bastoncino di legno di arancio.
Per passare lo smalto l'unghia deve essere pulita perciò passeremo un batuffolo di cotone imbevuto di un solvente arricchito con principi idratanti.
Poi passiamo alla limatura dell'unghia e poi iniziamo a mettere lo smalto.
Nel primo passaggio stenderemo la base, dopo che si è asciugato passeremo lo smalto.
lo smalto può essere steso per tutta l'unghia o solo sulla parte centrale dell'unghia.
Per farlo, bisogna immergere il pennellino, asciugarne un lato sul bordo della boccetta e passare l'altro con pennellate regolari e dritte.
Dopo di che passeremo alla seconda mano quando lo smalto sarà asciutto.
A questo punto quando lo smalto sarà indurito passeremo il fissatore detto TOP-COAT che proteggerà l'unghia dalle scheggiature.