giovedì 18 ottobre 2012

PARTE 2: BOCCA A PROVA DI BACIO

Per avere una bocca più sensuale enfatizzate quella piccola V che si trova al centro del labbro superiore, il cosiddetto arco di Cupido.
Scegliete un colore neutro, come il beige a effetto perlato o un correttore un pò più chiaro della pelle e accentuatene il disegno: così renderete più luminoso quel punto.
L'alternativa veloce è evidenziarlo con un tratto di matita bianca perlata: regala subito più sensualità al sorriso.
Poi stendete il rossetto su tutta la bocca, usando un pennellino a punta piatta o applicate una doppia dose di gloss.
Per aumentare il volume delle labbra oggi sono sul mercato specialità in crema, siero e gel a effetto pumpling e super rassodante, a base di speciali sostanze.
Si tratta di molecole dalla struttura molto simile all'acido ialuronico, che trattengono l'acqua e si gonfiano; poichè aumentano di diametro riempiono le labbra che appaiono subito più turgide.
Se le labbra sono segnate, prima applicate il rossetto sfumatele con una matita beige a mina morbida.
Se il contorno è poco definito disegnatelo con una matita leggermente più chiara del colore del rossetto: perfeziona la forma della bocca ma non ci si accorge che c'è.
Se avete sbagliato nel disegnare il contorno, tamponate le labbra con un fazzoletto di carta. poi stendete un correttore dove c'è l'errore aiutandovi con una spugnetta.
Tamponate con il piumino incipriate e ridisegnate il tratto.
La matita va usata sempre nella stessa tonalità dei rossetti classici, fluidi e gloss: applicateli con il pennello cosicchè il risultato finale appaia più preciso.
Oggi la tecnologia assicura colori brillanti sia per i gloss sia per i rossetti.
Gli effetti di luce dipendono dal tipo di particelle luminose che vengono mescolate ai pigmenti, e più sono numerose e grandi, e maggiore è l'effetto shine.
Poi ci sono micro perle che, proprio come le vere perle, hanno proprietà riflettenti.
Certo l'effetto light e vinile dei gloss è incomparabile.